Skip to main content
Comunicati Stampa

Al Vaccaj va in scena lo spettacolo di Ricrea interpretato da Luca Pagliari “Yes i can”

By 16/12/2023Maggio 22nd, 2024No Comments

Cosmari, con il supporto di Ricrea consorzio di filiera dell’acciaio, facente parte del sistema Conai, grazie alla collaborazione del Comune di Tolentino, promuove una giornata di approfondimento dedicata all’importanza della raccolta differenziata, dell’economia circolare e in particolare al riciclo dell’acciaio che si terrà al Teatro Nicola Vaccaj, lunedì 18 dicembre alle ore 10.00.

“YES I CAN. Storie di acciaio e di persone” è il titolo dell’evento, che verrà presentato sul palcoscenico da Luca Pagliari. “Yes I Can” in inglese significa “Si, io posso” ma la parola Can significa anche barattolo.

E’ da questo gioco di parole che nasce il titolo di questo particolare format giornalistico a cui sono stati invitati a partecipare, oltre ai Sindaci e agli Assessori dei comuni soci anche gli studenti di alcune classi delle scuole superiori tolentinati che avranno la possibilità di assistere ad una conferenza spettacolo particolarmente coinvolgente e interessante.

Luca Pagliari, giornalista, storyteller, documentarista e in senso più ampio “uomo di comunicazione”, tratta da oltre venti anni in maniera sempre originale e soprattutto efficace, tutte le principali tematiche legate alla tutela dell’ambiente. Realizza progetti ed eventi calibrati sugli stili di vita; dal rispetto per la natura, all’alimentazione; dall’uso delle tecnologie, alla consapevolezza delle nostre singole responsabilità.

“È un importante momento – sottolinea il Presidente di Cosmari srl Massimo Rogante – per incontrare sindaci e assessori dei Comuni soci e presentare alcune nostre idee innovative che intendiamo adottare già nelle prossime settimane, nell’intento di perfezionare il nostro canale comunicativo con tutti i cittadini. È una buona occasione, inoltre, per riflettere sui temi dell’economia circolare, con la presenza del giornalista Luca Pagliari. A tal proposito sono assai benvenuti gli studenti, che in quanto “cittadini di domani” rappresentano il futuro, in cui la preservazione ambientale sarà sempre più fondamentale”.